Nodulo al seno

Nodulo al seno

Nodulo al seno – fibroadenomi – seno fibrocistico

I noduli al seno rappresentano una causa comune di ansia e preoccupazione nella paziente. Sebbene la stragrande maggioranza dei casi sia benigna, in determinate circostanze è necessario eseguire uno studio istologico per determinarne la natura.

Quali possono essere le cause del nodulo mammario?

  • Cisti al seno: sono lesioni con contenuto fluido, mobili, ben delimitate e solitamente presenti tra i 35 e i 50 anni. Spesso subiscono cambiamenti di taglia in relazione al ciclo mestruale e all’esplorazione appaiono come noduli duri o elastici, e talvolta dolorosi. La diagnosi del suo contenuto liquido è fatta attraverso un’ecografia del seno. Normalmente non richiedono un trattamento, ma se producono dolore, un’aspirazione può essere effettuata guidata da ultrasuoni. In rari casi, il suo aspetto ecografico è solitamente sospetto di malignità, quindi viene eseguita un’aspirazione al fine di stabilire una diagnosi definitiva da parte dell’anatomo-patologo.
  • Cambiamenti fibrocistici: colpiscono quasi il 60-70% delle donne. Ad oggi, è noto che non è una patologia di per sè, ma sono dovuti ad una risposta esagerata agli ormoni e, dal punto di vista clinico, possono spaziare dal dolore asintomatico, ciclico, diffuso e bilaterale, a cisti o noduli diffusi di solito nella parte superiore-esterna del seno. Non hanno bisogno di trattamenti concreti, semplicemente analgesici e informazioni per rassicurare la paziente.
  • Fibroadenoma: si tratta di lesioni dure e mobili con una superficie liscia e una dimensione molto variabile (di solito tra 2 e 4 cm) che si verificano nelle giovani donne sotto i 40 anni di età. La diagnosi è fatta da un esame fisico e con un’ecografia del seno. Vengono rimossi chirurgicamente solo quando provocano dolore alla paziente o deformità nella ghiandola mammaria.

Domande frequenti

FAQ

Nodulo al seno

×

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH