Menopausa

Menopausa

Cos’è la menopausa?

La menopausa è uno stato naturale nella vita di una donna, in cui cessa la funzione ormonale delle ovaie e, quindi, si esprime con l’assenza definitiva delle mestruazioni. Generalmente, ciò avviene tra i 45 e i 55 anni, con la media usuale di 50 anni.

La diagnosi di menopausa è fatta quando la donna trascorre almeno 1 anno senza mestruazioni. Qualsiasi alterazione che è espressa in quel periodo è chiamata perimenopausa o climaterio. Durante questo periodo avviene la transizione tra la fase riproduttiva e quella non riproduttiva della donna. Ciò è dovuto alla diminuzione graduale della produzione di estrogeni e progesterone che genera, tra gli altri sintomi, la cessazione delle mestruazioni.

La menopausa chirurgica, per altro lato, è quella che è prodotta artificialmente dalla rimozione chirurgica delle ovaie. L`isterectomia o rimozione dell’utero genera anche l’assenza delle mestruazioni, ma questo non è una menopausa perché le ovaie continuano a funzionare. Un’isterectomia, per tanto, non condiziona una menopausa precoce.

Quali sintomi genera?

Le donne in perimenopausa esprimono sintomi molto diversi. La loro percezione è variabile secondo ogni paziente:

  • Disturbi mestruali: è il sintoma più frequente e compare precocemente. I cicli possono essere abbreviati o allungati, con più o meno volume mestruale. Ciò è dovuto all’assenza di ovulazione. Generalmente, i cicli sono distanziati sempre di più con la conseguente scomparsa delle mestruazioni.
  • Secchezza vaginale: le mucose soffrono di un progressivo assottigliamento, con l’alterazione della lubrificazione che causa secchezza. Pertanto, è normale che le donne lamentino prurito vulvare-vaginale o dolore nei rapporti sessuali.
  • Vampate di calore: sono alterazioni nel sistema vasomotorio. Consistono in una sensazione di calore che descrivono come ascendente dal collo al viso e che genera palpitazioni e sudorazione. Possono accadere in qualsiasi momento della giornata e, in generale, sono accentuate durante i mesi più caldi.
  • Disturbi del sonno: la stragrande maggioranza delle donne sperimenta l’insonnio durante questo periodo.
  • Alterazioni dell’umore: le alterazioni emotive costituiscono uno dei sintomi più difficili da trattare. Possono manifestarsi con alti e bassi emotivi. Irritazione e tristezza sono le più comuni e, a volte, possono essere incluse in una depressione più importante.
  • Diminuzione della libido: il desiderio sessuale di solito diminuisce. È accompagnato a sua volta da un’alterazione nella percezione del proprio corpo.
  • Cambiamenti nel corpo e aumento di peso: la menopausa è solitamente accompagnata da alcuni cambiamenti metabolici, come l’insorgenza di diabete, ipertensione, sovrappeso e obesità. Ciò è dovuto ad un aumento del grasso corporeo. Lo stile di vita sedentario accelera questo processo. Le donne dopo la menopausa aumentano il rischio di attacchi cardiaci.
  • Osteopenia e osteoporosi: questa è la progressiva demineralizzazione generata dalla diminuzione dei livelli di estrogeni nel sangue. Tutte le donne subiranno un certo grado di demineralizzazione. L’eccessiva perdita di calcio può portare all’osteoporosi, che simboleggia una fragilità significativa delle ossa con un aumentato rischio di fratture. Ci sono altri fattori che possono contribuire ad accelerare questo processo come, per esempio, immobilizzazione, uso di corticosteroidi, anoressia nervosa, fumo e menopausa precoce, tra gli altri.

Qual è il trattamento della menopausa?

Il trattamento durante il climaterio ha lo scopo di dare una migliore qualità di vita a quelle donne che soffrono di uno dei sintomi prima menzionati. Generalmente, si preferisce trattare ciascun sintomo singolarmente, sebbene in pazienti con sintomi molto floridi e scarsa qualità della vita, è scelta una sostituzione ormonale per brevi periodi. A tutto ciò dobbiamo aggiungere cambiamenti nello stile di vita per ridurre l’incidenza dei sintomi.

Domande frequenti

FAQ

Menopausa

WhatsApp

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH