Conizzazione cervicale

Conizzazione cervicale

Cos’è una conizzazione cervicale?

Una conizzazione cervicale è una procedura chirurgica mediante la quale una sezione conica della cervice è rimossa per scopi diagnostici e / o terapeutici.

Esistono diverse tecniche per eseguirle in base alle caratteristiche delle lesioni cervicali, e alla loro localizzazione.

È una procedura relativamente semplice, che può essere eseguita con anestesia locale o generale, utilizzando diversi materiali chirurgici. L’intera cervice non è necessariamente rimossa, ma tende a essere preservata, specialmente in quelle donne che non hanno ancora avuto figli.

Esistono diverse tecniche di conizzazione?

Sì, ci sono diverse tecniche che sono utilizzate in base al tipo di lesione da trattare e all’esperienza del ginecologo che lo esegue.

  • La conizzazione con LEEP (Electro-Surgical Loop Excision Procedure) è eseguita per mezzo di una maniglia che taglia e coagula allo stesso tempo ed è utilizzata per l’estrazione di lesioni molto superficiali e / o piccole. Serve sia per eseguire biopsie più grandi che con la normale tecnica di biopsia o come trattamento per rimuovere l’intera lesione.
  • La conizzazione con bisturi a freddo è eseguita quando ci sono lesioni che occupano una posizione importante della cervice o che si trovano all’interno del canale endocervicale. Tendono a essere più aggressive per la cervice poichè si deve rimuovere più tessuto ed hanno un più alto tasso di sanguinamento.
  • La conizzazione con laser è una tecnica abbastanza nuova che utilizza un raggio laser ad anidride carbonica per tagliare e coagulare. Questa tecnica consente profonde conizzazioni, indirizzando il taglio in modo più preciso al fine di non rimuovere il tessuto sano. È una tecnologia costosa e non tutti i centri ospedalieri ce l’hanno.

conización vertical

conización vertical leep

Quali effetti negativi posso avere con la conizzazione?

Con qualsiasi delle tecniche, può verificarsi sanguinamento post-operatorio che di solito dura non più di 10-15 giorni e dovrebbe diminuire progressivamente. È comune avere una scarica maleodorante a causa della cicatrizzazione della cervice. Immediatamente dopo la procedura, si può verificare dolore mestruale che di solito si risolve con il passare delle ore e con l’assunzione di analgesici comuni. Ci sono casi in cui nei giorni precedenti le mestruazioni potrebbe esserci un piccolo gocciolamento di sangue.

Non si possono avere rapporti sessuali durante il primo mese dopo la conizzazione, né si possono usare tamponi o ovuli, salvo che il ginecologo non dica di farlo. È preferibile non fare bagni in vasca o bagni d’immersione fino a un mese dopo la conizzazione.

Quanto tempo devo aspettare per cercare una gravidanza?

Dopo la conizzazione è preferibile aspettare il risultato dell’anatomia patologica e attendere il primo controllo successivo per escludere la necessità di un nuovo intervento.

Posso avere problemi con una gravidanza?

Le pazienti che si sottopongono a conizzazione hanno un rischio leggermente maggiore di avere un parto prematuro o una rottura prematura delle membrane. È necessario che il ginecologo realizzi controlli adeguati della lunghezza della cervice uterina (cervicometría) durante la gravidanza, per valutare il rischio di parto pretermine. Nella stragrande maggioranza dei casi non ci sono problemi con le gravidanze.

Posso avere un parto vaginale normale se avessi una conizzazione?

Sì. Non è una controindicazione avere una nascita per parto vaginale dopo aver subito una conizzazione.

Domande frequenti

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH