Endometriosis

Endometriosi

Cos’è l’endometriosi?

La endometriosi colpisce le donne prima della menopausa. È una malattia benigna che dipende dallo stimolo ormonale (estrogeno) e, pertanto, è definitivamente e spontaneamente curata con la menopausa. Questa malattia si sviluppa quando il tessuto endometriale è depositato al di fuori dell’utero. L’endometrio è un gruppo di cellule che allinea la cavità uterina e che si elimina con ogni ciclo mestruale. I siti più frequenti di localizzazione dell’endometriosi sono l’ovaia (sotto forma di cisti) o il peritoneo. Tuttavia, il tessuto dell’endometrio può essere localizzato in siti non usuali come l’intestino o anche nei polmoni o negli occhi in casi di estrema rarità.

Come si tratta l’endometriosi?

Ogni caso è studiato individualmente in base ai 3 fattori che condizionano il trattamento della malattia:

  • Età della paziente
  • Severità dei sintomi
  • Desideri di future gravidanze

Possibilità terapeutiche:

  • Contraccettivi orali: l`obiettivo è sopprimere l’ovulazione e le mestruazioni per ridurre la gravità del dolore.
  • Farmaci che rallentano la produzione ovarica di ormoni: si tratta di una terapia che è eseguita durante 6 mesi. L’obiettivo è fermare l’evoluzione della malattia generando una menopausa transitoria. È un trattamento che è raramente utilizzato a causa degli effetti avversi associati alla menopausa transitoria.
  • Chirurgia: è un tipo di trattamento che è utilizzato solo in casi molto selezionati. Gli obiettivi principali sono quelli di eliminare tutti i focolai di endometriosi visualizzati nella cavità addominale e pelvica. In alcuni casi, inoltre, le cisti ovariche devono essere trattate con una cistectomia (rimozione soltanto della cisti ovarica) o con annessiectomia (rimozione di tutto l’ovaio) in casi molto specifici. Nei casi più gravi, è necessario eseguire un’isterectomia (rimozione dell’utero) o anche una resezione dell’intestino o di altri organi colpiti.

É nostro continuo impegno sviluppare tecniche chirurgiche innovative per il trattamento dell’endometriosi. In questo senso, la chirurgia mini-invasiva laparoscopica rappresenta il miglior esempio di sviluppo tecnologico per garantire i migliori risultati chirurgici con un ricupero più rapido e sicuro della paziente. Al giorno d’oggi praticamente la totalità delle donne che trattiamo per endometriosi sono operate per chirurgia laparoscopica

Domande frequenti

Quali sintomi causano l'endometriosi?

L’endometriosi è solitamente asintomatica nella grande maggioranza delle donne e non è mai diagnosticata. Tuttavia, un loro gruppo può presentare sintomi che possono alterare la loro qualità di vita in misura maggiore o minore. È anche importante ricordare che l’intensità dei sintomi di solito non è correlata alla gravità della malattia.

I principali sintomi dell`endometriosi includono:

  • Dolore durante la mestruazione che aumenta nel corso degli anni.
  • Dolore pelvico cronico (fuori dai periodi mestruali)
  • Dolore nei rapporti sessuali
  • Diarrea o stitichezza, dolore durante la defecazione
  • Sanguinamento rettale durante il periodo

Come si fa la diagnosi di endometriosi?

La diagnosi definitiva della malattia è effettuata mediante una biopsia d’impianti di endometriosi nella cavità addominale o pelvica o dopo aver eseguito una cistectomia nell’ovaio o una biopsia del peritoneo. Sebbene queste procedure vengono eseguite mediante chirurgia laparoscopica mini-invasiva, il sospetto diagnostico è basato sui sintomi riportati dalla paziente. Pertanto, l’opzione chirurgica è riservata a quelle donne con sintomi poco specifici, o in quel casi dove non rispondono alla terapia farmacologica.

START TYPING AND PRESS ENTER TO SEARCH